Associazione Casa della Resistenza

Parco della Memoria e della Pace

 

76° Anniversario degli eccidi di Fondotoce e Baveno

 

Il 20 giugno 1944 quarantatré partigiani, arrestati nei giorni precedenti durante le operazioni di rastrellamento in Val Grande, furono fucilati a Fondotoce. Uno di loro, Carlo Suzzi, riuscì fortunosamente a sopravvivere, tornando poi a combattere il nazifascismo con il nome di battaglia “Quarantatré”. Il giorno seguente, 17 ragazzi, arrestati in Valgrande e scampati alla fucilazione di Fondotoce, vengono prelevati, portati nella piazza dell’imbarcadero a Baveno e fucilati sul lungolago.

AVVISO: riapertura al pubblico

AVVISO RIAPERTURA AL PUBBLICO DELLA CASA DELLA RESISTENZA da mercoledì 3 giugno 2020 ore 09.00

 

Abbiamo il piacere di informare i visitatori che, a partire da mercoledì 3 giugno 2020, la Casa della Resistenza riaprirà al pubblico con il seguente orario:

Vi segnaliamo: LET'S TALK ABOUT EUROPE

 

Ciclo di Webinar in aula virtuale gratuiti e aperti a tutti, che hanno come obiettivo l'approfondimento di alcune tra le più significative tematiche relative al processo di integrazione europea di particolare attualità e rilevanza, con specifica attenzione ai più recenti sviluppi in emergenza da COVID-19 e alle ripercussioni a livello degli ordinamenti nazionali.

5X1000 all'Associazione Casa della Resistenza

 

Dona il 5X1000 all'Associazione Casa della Resistenza, per mantenere viva la memoria e difendere i valori e i principi della Costituzione nata dalla Lotta di Liberazione.

Donare il 5x1000 non costa nulla!

Nel modello della dichiarazione dei redditi (modello Unico, CUD, o Modello 730) la legge ti consente di destinare una quota dell'IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) pari al 5X1000 a un ente o associazione riconosciuta.

Pagine

Per offrirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo INFO PRIVACY OK, accetto