Primo Piano

Eventi

Si informano i gentili visitatori che, in ottemperanza al dpcm del 03/11/2020, la Casa della Resistenza resterà CHIUSA AL PUBBLICO.

Per informazioni: 0323 586802 o info@casadellaresistenza.it

 

Nasce il Parco Letterario® Nino Chiovini

Parco Nazionale della Val Grande, Associazione Casa della Resistenza e Paesaggio Culturale Italiano istituiscono nel VCO il primo parco letterario del Piemonte, dedicato al partigiano e scrittore verbanese Nino Chiovini

 

Domenica 20 settembre, alle ore 17:30, presso la Casa della Resistenza si terrà la presentazione del libro "Genni - Jenny Wiegmann Mucchi" a cura di Luisa Steiner, con un intervento del critico d'arte Giorgio Seveso. Saluti istituzionali.

Per l'occasione sarà esposta l'opera di Genni "Partigiano Impiccato", gentilmente concessa dal Museo del Paesaggio di Verbania. Con la presenza del Dott. Stefano Martinella, aiuto Conservatore del Museo del Paesaggio.

 

Venerdì 18 settembre alle ore 17:30, presso l'Antica Latteria Sociale di Mergozzo, si terrà l'inaugurazione della mostra sull'eccidio degli ebrei sul Lago Maggiore, a cura di Ester Bucchi de Giuli e Gianmaria Ottolini.

Con gli interventi del Sindaco Paolo Tognetti, Luisa Steiner e Rossana Ottolenghi.

 

La mostra sarà visitabile il 19-20, 26-27 settembre e il 3-4 ottobre dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle ore 16:00 alle 18:00.

L'ingresso è consentito solo con mascherina.

Di seguito il link al contributo dell'Associazione Casa della Resistenza per l'anniversario dell'8 settembre 1943.
Interventi di Irene Magistrini e Angelo Vecchi.

https://www.facebook.com/watch/?v=606619446689056

 

Venerdì 11 settembre alle 17:30, presso la sala Nostr@domus di Baveno, si terrà la presentazione del libro " La ragazza dalla gonna scozzese " di Franco Giannantoni. Dialogano con l'autore l'Assessore Emanuele Vitale e il Sindaco Maria Rosa Gnocchi.

 

Mostra “Sognavamo la Libertà – I 20 mesi della Resistenza nel Verbano Cusio Ossola” a cura del Centro di Documentazione della Casa della Resistenza.

 

 

Il 20 giugno 1944 quarantatré partigiani, arrestati nei giorni precedenti durante le operazioni di rastrellamento in Val Grande, furono fucilati a Fondotoce. Uno di loro, Carlo Suzzi, riuscì fortunosamente a sopravvivere, tornando poi a combattere il nazifascismo con il nome di battaglia “Quarantatré”. Il giorno seguente, 17 ragazzi, arrestati in Valgrande e scampati alla fucilazione di Fondotoce, vengono prelevati, portati nella piazza dell’imbarcadero a Baveno e fucilati sul lungolago.

AVVISO RIAPERTURA AL PUBBLICO DELLA CASA DELLA RESISTENZA da mercoledì 3 giugno 2020 ore 09.00

 

Abbiamo il piacere di informare i visitatori che, a partire da mercoledì 3 giugno 2020, la Casa della Resistenza riaprirà al pubblico con il seguente orario:

 

Ciclo di Webinar in aula virtuale gratuiti e aperti a tutti, che hanno come obiettivo l'approfondimento di alcune tra le più significative tematiche relative al processo di integrazione europea di particolare attualità e rilevanza, con specifica attenzione ai più recenti sviluppi in emergenza da COVID-19 e alle ripercussioni a livello degli ordinamenti nazionali.

Pagine

Per offrirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo INFO PRIVACY OK, accetto