Associazione Casa della Resistenza

Parco della Memoria e della Pace

 
Per: Tutti
Il Sempione continua a essere fresca sorgente di storie e di narrazioni. L’ampia bibliografia, che va da "Il Sempione strizza l’occhio al Frejus" (1947) di Elio Vittorini al "Sempione ’452 (2006) di Guido Petter, si arricchisce di un nuovo contributo con il libro di Greta Bienati e Giuliano Tosi, "Il Sempione salvato". L’edizione, per i tipi di Pietro Macchione, è impreziosita dalla copertina che riproduce un olio del pittore ossolano Rino Stringara (1928-1993) dedicato all’eroica impresa partigiana della notte tra il 21 e il 22 aprile 1945.
Per: Tutti
Nel 2004, il governo italiano fece apporre una targa “apolitica” sul sepolcro di Piero Gobetti priva di qualsiasi riferimento alle cause della sua morte e al valore morale della sua opposizione antifascista. La cancellazione della memoria si avvale anche di gesti furtivi e miserabili, indegni di un paese schietto e civile. Per questo motivo, acquista ancora più rilievo l’ultimo libro di Bruno Quaranta, Le nevi di Gobetti.
Per: Tutti
Il 30 aprile 1945, Nini sfila per le vie di Novara liberata con le formazioni partigiane e, il 9 maggio 1945, quando il Monte Rosa scende a Milano, precede con la bandiera, la gloriosa strisciante Musati nella parata dei Volontari della libertà. L’istantanea che la ritrae ha attraversato il tempo diventando uno dei simboli del ruolo fondamentale svolto dalle donne nella Resistenza.
Per: Tutti
L’immediato dopoguerra ha portato con sé, insieme al desiderio di pace e di normalità, una grande voglia di raccontare, una democrazia della parola che si è accartocciata di fronte al brusco mutamento del clima politico e al cadere delle prime speranze.
Per: Tutti
Il massacro di Domenikon inaugurò una delle pagine più buie e ignobili dell’invasione fascista della Grecia.
Per: Tutti
Nei giorni del 25 aprile, in cui si ricorda la Liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista e dal regime fascista, vi suggeriamo il contributo critico ai testi "Storia della Resistenza" di Marcello Flores e Mimmo Franzinelli (Laterza 2019) e "Storia della Repubblica Sociale Italiana 1943-1945" di Mimmo Franzinelli (Laterza 2020) di Gianmaria Ottolini.
Per: Tutti
Il 17 marzo 1861, esattamente 160 anni fa, veniva proclamata l’unità d’Italia, frutto di cinquant’anni circa di guerre, di tante idee e di tanti sogni anche se non tutti realizzati. Il grande sogno di Garibaldi di dividere ai contadini la terra per cui lavoravano, le promesse fatte prima di iniziare una battaglia e cadute nel nulla prima che la battaglia finisse, sono state la causa per cui è divampata la guerra civile nel sud Italia o quel fenomeno che venne chiamato ”brigantaggio”.
Per: Tutti
Per valsesiani ma non solo, l’ultimo saggio di Alessandro Orsi sulla “Piassa Granda”, la piazza principale di Borgosesia. L’autore ci immerge in un andirivieni di percorsi ciclici che si dipanano dal corpo animato della piazza per farvi puntualmente ritorno al termine di ogni vicenda narrata, di ogni storia personale e collettiva inseguita nei suoi sviluppi.
Per: Tutti
In occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna vi proponamo: quattro storie di donne, quattro donne vissute nella prima metà del secolo scorso, quattro donne che hanno partecipato alla vita sociale e politica dei paesi in cui si sono trovate e hanno lottato per affermare e dimostrare le loro eccezionali capacità creative.
Per: Tutti
La lettura del libro di Eric Gobetti sulla questione del “confine orientale” è prima di tutto un triplice atto di Resistenza: alle intimidazioni sempre più invasive di marca nazionalista che colpiscono ogni seria ricostruzione storica; all’imbarbarimento del dibattito politico e culturale che sta erodendo le basi stesse del lavoro storiografico; allo svuotamento progressivo della L. 93/2004, istitutiva del “Giorno del ricordo”.
Per offrirti una migliore esperienza, questo sito utilizza cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo INFO PRIVACY OK, accetto